Smorfia napoletana: il numero 43

l significato del numero 43 nella smorfia napoletana è probabilmente uno dei più suggestivi dato che letteralmente sarebbe (Donna peret’ fora o’ Balcon) e cioè una donna pettegola fuori al balcone. Peret’ sta per una persona sgradevole che preferisce dare un senso alla propria vita commentando le scelte altrui. Questa donna è l’emblema del pettegolezzo dato che passa le sue giornate affacciata al balcone aspettando di vedere qualcosa o qualcuno su cui sparlare.

Per molti è anche una donna maliziosa perché stando sempre fuori al balcone esibisce senza ritegno le sue curve nella speranza che qualcuno si accorga di lei e salga nella sua abitazione per farle compagnia. In questa contraddizione emerge il fascino suggestivo di questo numero per questo la donna viene considerata una pereta, perché critica il comportamento delle altre mentre in realtà lei è la prima a comportarsi in maniera disdicevole.
Questo suo atteggiamento trova radici in un’insana invidia verso tutte le donne che vorrebbe superare in bellezza e civetteria.

Si pensa infatti che la donna del numero 43 sia una persona avanti con gli anni e che quindi viva la giovinezza delle altre come un oltraggio al suo fascino sfiorito. Per questo motivo punta il dito e si mette in ridicolo, solo ed unicamente per riscattare la sua condizione di donna matura. Particolarmente interessante è analizzare la sua posizione all’interno della smorfia napoletana dato che il 43 si trova tra due numeri il cui significato è legato proprio al comportamento disdicevole della donna.

Infatti il 42 è il caffè ed è quello che lei vorrebbe offrire come scusa agli uomini che passano sotto al suo balcone, mentre il 44 sono le carceri, e di conseguenza questo via vai notturno nel suo palazzo crea spesso scompiglio, portando due o tre amanti a litigare fino a spingere le guardie ad intervenire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *